Nebulosa “Nord America”, NGC 7000

La Nebulosa “Nord America” NGC 7000 si trova nella costellazione del Cigno, ed è situata ad una distanza di oltre 1.900 anni luce. La Nebulosa “Nord America” NGC 7000 su wikipedia. Somma

M 51, la “Galassia vortice”

M 51, la “Galassia vortice” (“Whirlpool Galaxy”), nella costellazione dei Cani da Caccia, ad una distanza di circa 31 milioni di anni luce.  Immagine ripresa il 12/06/2020. La galassia M 51 :

Il cielo al crepuscolo 29/05/2020

Un crepuscolo spettacolare, in un gioco di riflessi tra mare, cielo e nuvole, ha colorato di rosso la superficie delle acque davanti a Punta Falcone la sera del 29 maggio 2020. L’ISOLA

Le stelle di Punta Falcone 27/05/2020

Uan immagine di grande suggestione gentilmente concessa dall’autore, Giulio Cianchini. Dal basso in alto … un corteo di lucciole, il crinale del parco di Punta Falcone, la cupola dell’Osservatorio Astronomico, la scia

Luna-Venere-Mercurio 24/05/2020

LUNA – VENERE – MERCURIO. L’allineamento del 24 maggio 2020. Luna Mercurio Venere Carta del Cielo : allineamento Luna – Mercurio – Venere 22/03/2020.  Fonte :  http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Maggio_2020. Il falcetto di Luna crescente

Venere – Mercurio 21-22/05/2020

VENERE – MERCURIO . La congiunzione del 22 maggio 2020. Il tramonto di Venere e Mercurio : gif animata Carta del Cielo : congiunzione Venere – Mercurio 22/03/2020.  Fonte :  http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Maggio_2020 Carta

Supernova esplosa nella Galassia M 61

La supernova esplosa nella galassia M 61 , costellazione della Vergine, ripresa il 22/05/2020. La galassia M 61 , è situata nella costellazione della Vergine ad una distanza di circa 52 milioni

Tramonto 21-22 maggio 2020

Il tramonto ripreso il 21 maggio 2020 Tramonto 21-05-2020 : gif animata TRAMONTO DEL 22 MAGGIO 2020 Il tramonto del 22/05, prima dell’osservazione di Venere e Mercurio. In alcune immagini si percepisce

Costellazioni 22/05/2020

Costellazioni.  Campi stellari ripresi il 22 maggio 2020. Immagine insolita, costruita tenendo ferme le stelle fisse, generando una “rotazione” dell’osservatorio. Un modo curioso di mostrare la rotazione terrestre. Le luci sono dovute

1 2 3